I racconti dell’Incubo e del Mistero – Guy de Maupassant

Terminata la piacevole fatica di aver portato alle stampe il mio primo romanzo, Diciassette alle due, ho ripreso a leggere con più continuità e gusto. Grazie al consiglio di un’amica ho letto questa raccolta di racconti di cui avevo solo sentito parlare, senza mai sentirmi “chiamato” alla lettura.

Devo dire che è stata una lettura piacevole ed interessante. I racconti sono brevi, ma incisivi. Lasciano sempre quel retrogusto misterioso che non può non piacere agli amanti del genere. Fra tutti ho amato le due versioni del racconto L’Horla, La Morta, La Notte, La Paura, La Mano e La Mano dello scorticato.

Le ambientazioni sono varie. C’è spazio per le allucinazioni, per le turbe mentali, per il sadismo, la cattiveria ed il soprannaturale.

La lettura è agile ed il linguaggio, grazie ad una buona traduzione, riesce a trasmettere il sentire del tempo in cui i ventisette racconti furono scritti.

E’ stato piacevole imbattersi in questi racconti la cui lettura non deve mancare nella “cassetta degli attrezzi” di un buon lettore/scrittore horror.

Consigliatissimo.